Radiofonica – Milano 2014

Dal 6 all’8 novembre 2014 Audiodoc ha partecipato a Radiofonicala tre giorni di ascolti e riflessione dedicata alla radioarte organizzata/curata presso lo spazio O’ (Milano_Isola) da Alessandro Bosetti e Anna Raimondo.

L’iniziativa – prima nel suo genere in Italia – è stata un’occasione d’incontro tra autori/organizzazioni/critici del settore della produzione radiofonica indipendente, inteso come panorama articolato di esperienze (individuali o collettive) attive nella realizzazione e diffusione (sia via etere che via web) di narrazioni sonore declinate nel montaggio di parole, suoni, musiche riconducibili a categorie diverse dell’attività radiofonica.

La prima sessione di lavoro (interna agli addetti ai lavori quindi chiusa al pubblico), è stata dedicata alla riflessione sullo stato dell’arte delle possibilità produttive di contenuti radiofonici in Italia a partire dalle esperienze dei partecipanti. Il discorso generale – oltre la spiegazione e argomentazione del lavoro dei singoli protagonisti – si è incentrata sull’inesistenza di sostegno pubblico a produzioni indipendenti ovvero sull’impossibilità di sviluppare forme di produzione radiofonica sperimentale (ma anche di semplice radio di montaggio sonoro) nell’ambito delle emittenti pubbliche italiane (essenzialmente Radio3Rai).

Ecco i temi che Audiodoc ha affrontato nel suo intervento:

1) l’audiodocumentario come forma (rigorosa) di narrazione sonora
2) l’audiodocumentario come territorio di incontro tra parola, suono e sonorità
3) audiodoc come esperienza di diffusione (e tutela) di esperienze autoriali diverse ma affini
4) pratica di diffusione del linguaggio dell’audiodocumentario oltre l’emissione radiofonica
5) audiodocumentario/storiografia/fonti orali/cultura dell’ascolto
6) audiodocumentario come forma di radio di creazione

e poi, come d’abitudine, c’è stato lo spazio degli ascolti collettivi

Il programma di Radiofonica lo trovate qui