Esiste un bando che, ogni anno, seleziona i 10 migliori esploratori emergenti al mondo. Ad ognuno di loro viene assicurata una borsa che permetterà di portare a termine un proprio progetto di esplorazione. Ma che vuol dire essere esploratori al giorno d’oggi? Che cosa c’è ancora da scoprire su una terra costantemente monitorata e analizzata da satelliti, sonde, teleobiettivi?

Per saperlo Andrea Cocco ha acceso il registratore e si è messo in cammino seguendo le tracce di geografi ed esploratori contemporanei. Ha attraversato una parte delle Dolomiti, un quartiere di Ladispoli e si è fatto strada in mezzo ad una porzione consistente di macchia Maremmana.

La geografia del dito mignolo: durata 25 minuti
Trasmesso da Radio Televisione Svizzera RSI

Realizzato in collaborazione con Echis con un particolare ringraziamento a: ammappalitalia; wwoof italia; La compagnia dei cammini; Luciano Domenicali; Blind wiki.